Fondi Lega, Di Maio attacca: “Chiederò chiarimenti, Salvini non minimizzi”. Lui: “Mi cadono le braccia”

di redazione Blitz
Pubblicato il 11 dicembre 2018 19:33 | Ultimo aggiornamento: 11 dicembre 2018 19:33
Fondi Lega, Di Maio attacca: "Chiederò chiarimenti, Salvini non minimizzi". Lui: "Mi cadono le braccia"

Fondi Lega, Di Maio attacca: “Chiederò chiarimenti, Salvini non minimizzi”. Lui: “Mi cadono le braccia”

ROMA – “Chiederò chiarimenti a Salvini, sono certo che non minimizzerà”. Così Luigi Di Maio richiama all’ordine l’alleato di governo Matteo Salvini ed esige spiegazioni sull’indagine che coinvolge il tesoriere della Lega Giulio Centemero per presunto finanziamento illecito ai partiti. A distanza di qualche ora, da Israele, il leader della Lega replica: “Non minimizzo e mi cadono le braccia”.

Ma Di Maio non è il solo a partire all’attacco. Come lui anche i capigruppo M5s di Camera e Senato, Francesco D’Uva e Stefano Patuanelli, alzano i toni: “Siamo certi che la Lega fornirà ulteriori chiarimenti sul caso Centemero. E ci auguriamo che Salvini non minimizzi la vicenda. Una cosa è doverosa dirla: da sempre ci battiamo contro i finanziamenti illeciti ai partiti, perché in un Paese civile non devono esserci interessi esterni a influenzare l’attività delle forze politiche presenti in Parlamento”.

Irritazione è stata espressa dai parlamentari  del Carroccio: a infastidirli non sono solo le dichiarazioni ma anche il messaggio che il Movimento 5 stelle vuole far passare. All’agenzia Agi i big della Lega spiegano: “Continuano a mandare il segnale che loro sono i puliti e noi i corrotti, basta. Se siamo maggioranza occorre andare avanti insieme”.

Ma a tenere a bada gli animi ci pensa Salvini che già ieri aveva detto: “Sanno cercando milioni di euro” che “non ci sono”, mi auguro “che facciano bene e facciano in fretta, sono assolutamente sereno”. E ai 5 stelle fa sapere: “Non evado dalla risposta, sicuramente quando tocchi con mano uno degli ultimi confini” armati “quando torni alla cose italiane a volte ti cadono le braccia”.