Formigoni: “Le carte non dimostrano fondi illeciti alla Maugeri”

Pubblicato il 12 Febbraio 2013 21:44 | Ultimo aggiornamento: 12 Febbraio 2013 21:47
formigoni

Roberto Formigoni (foto LaPresse)

MILANO – Per Roberto Formigoni, indagato per associazione per delinquere nell’inchiesta per i soldi alla Fondazione Maugeri le carte prodotte dall’accusa non dimostrano nessun illecito. ”Le somme che Regione Lombardia ha corrisposto anno dopo anno a San Raffaele e Fondazione Maugeri corrispondono al centesimo di euro alle prestazioni erogate da questi due istituti ai cittadini, secondo le norme del Sistema Sanitario Nazionale” spiega Formigoni, secondo il quale ”le carte rese note oggi dalla Procura non dimostrano che siano stati erogati indebitamente fondi a questi istituti e a nessun altro istituto sanitario di Regione Lombardia”.

”Confermo che nessun euro di denaro pubblico è stato sperperato”, afferma Formigoni in una dichiarazione a proposito di quanto èemerso dalle carte della chiusura dell’indagine sulla Fondazione Maugeri che lo riguardano. ”La nostra amministrazione – conclude il presidente della Regione Lombardia – esce da questa indagine come del tutto corretta, anzi con lo stigma dell’efficienza. Efficienza che i cittadini lombardi e di molte altre parti d’Italia hanno potuto apprezzare in questi anni”.