Cronaca Italia

Formigoni va dai giudici per risolvere un dilemma: perchè conosce Martino e perchè lo ha chiamato per farsi aiutare?

Il presidente della regione Lombardia Roberto Formigoni è atteso per oggi pomeriggio a piazzale Clodio, per essere ascoltato, come testimone, nell’ambito dell’inchiesta sulla cosiddetta P3. Come mai Formigoni viene ascoltato come testimone? La storia inizia così: il primo marzo del 2010, alle ore 14:47, c’è questa telefonata: “Avvocato buongiorno, le passerei il presidente…”. “Eccomi, eccomi”. “Pronto?”. “Eccomi, sugli attenti”. “Senti, volevo segnalarti questo, che in questo momento la commissione elettorale ci ha escluso dalle elezioni”.

Il dialogo si svolge tra Arcangelo Martino, attualmente in carcere, considerato uno dei personaggi più attivi del gruppo che fa capo a Flavio Carboni, e il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, in quel momento preoccupatissimo per l’esclusione della sua lista delle scorse elezioni regionali.

Ciò che però incuriosisce i magistrati romani che indagano sulla P3 è un semplice particolare: perchè Formigoni si attiva per chiamare Martino? Come mai lo conosce così bene? E soprattutto chi è Martino? Cosa fa?

Arcangelo Martino è un imprenditore che tratta soprattutto appalti con la Regione e proprio per la sanità fiore all’occhiello della giunta Formigoni. Martino è stato finora un personaggio poco raccontato dalla cronache giudiziarie. Ex assessore socialista all’Annona di Napoli, Martino venne arrestato per corruzione e poi assolto con formula piena assieme a Elio Letizia, il papà di Noemi. E’ proprio Martino a sostenere di aver presenato il papà di Noemi a Berlusconi.

Tutto ciò però non spiega come mai Formigoni quando si trova alle prese col “caos liste”, pensi proprio di rivolgersi a Martino. Per capirlo bisogna far caso ad una postilla dei carabinieri in fondo al rapporto sulla vicenda Formigoni. Una postilla che spiega le varie attività dell’imprenditore. La famiglia Martino infatti è titolare della Enertek srl, azienda che opera nel settore sicurezza e ambiente e impiantistico, energetico ed antincendio.

La società opera soprattutto nell’ambito della sanità pubblica e privata, nonchè della pubblica amministrazione in generale. La lista delle referenze della società è interminabile: azienda ospedaliera di Lodi, di Melegnano, di Legnano, Macchi di Varese, San Gerardo di Monza, Luigi Sacco di Milano, Ospedale Buzzi, ospedale San Paolo, ospedale G.Pini, aziende ospedaliere in Brianza, Pavia. Desenzano e molte altre. Praticamente l’intero comparto sanitario della Regione Lombardia.

Formigoni dovrà chiarire questi punti nel suo interrogatorio, chiarire perchè conosce Martino, perchè lo ha chiamato, specie in relazione agli innumerevoli appalti sanitari che l’azienda dell’imprenditore ha ottenuto praticamente in tutta la zona lombarda.

To Top