Fornero-Camusso, è scontro. Il ministro: “Non copio il suo comportamento”

Pubblicato il 13 Giugno 2012 13:32 | Ultimo aggiornamento: 13 Giugno 2012 13:44

Elsa Fornero (LaPresse)

ROMA, 13 GIU – Duello alla conferenza dell’Ilo a Ginevra tra il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, ed il segretario della Cgil, Susanna Camusso. ”Non devo necessariamente copiare i comportamenti altrui”, replica la Fornero ai giornalisti che le chiedono un commento sulle parole della Camusso.

‘Mi sembra di ricordare, anche se io sono un politico tecnico, che un buon comportamento di un politico sia parlare all’estero di cose che riguardano l’economia internazionale e parlare in Italia di cose prevalentemente italiane – afferma la Fornero – Quindi, io sono contenta di seguire una regola che mi pare di corretto comportamento”.

Il segretario della Cgil Susanna Camusso aveva attaccato sugli esodati: “Questa reazione per cui di fronte ai dati ci sono dei colpevoli la trovo assolutamente intollerabile. La Fornero avrebbe dovuto arrabbiarsi perché ci abbiamo messo sette mesi a sapere quanti erano” gli esodati. “Esiste una relazione dell’Inps che stabilisce il numero degli esodati: 390mila 200. Le dichiarazioni del ministro Fornero di ieri sono l’opposto di quello che si dovrebbe fare. Il governo eviti di lanciarsi in invettive contro la trasparenza, si dedichi a trovare una soluzione”. Infatti “la situazione è esplosa, e non è che il governo può prendersela con noi”, ha aggiunto Camusso.