Fornero: “Dimissioni in bianco? Servono norme eque”

Pubblicato il 27 Aprile 2012 11:12 | Ultimo aggiornamento: 27 Aprile 2012 11:32

ROMA – ''Le donne che come me e con me si sono impegnate finora in questa battaglia, confido che siano soddisfatte di una disciplina completa, capillare, dettagliata e aggiungerei anche equa e sostenibile da ogni parte interessata''. E' quanto afferma il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, in un intervento sul Foglio in cui difende i provvedimenti varati dal governo per arginare il fenomeno delle dimissioni in bianco imposte alle donne nelle aziende.

Fornero spiega che il provvedimento del governo aggiunge altre forme di tutela, amministrativa e civile, oltre a quella penale, prevenendo cosi' la loro discriminazione.

''La disposizione in esame – afferma Fornero – garantisce tre diversi tipi di tutela, tutti contestuali e non certamente alternativi: la tutela civilistica data dal meccanismo di verifica delle dimissioni, quella amministrativa data dall'applicabilita' della sanzione pecuniaria e quella penale gia' presente nell'ordinamento''.