Fornero: “Più facilità in uscita, basta privilegi”

Pubblicato il 13 Marzo 2012 16:56 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2012 17:29

ROMA, 13 MAR – La riforma del mercato del lavoro per renderlo piu’ inclusivo e dinamico dovrebbe prevedere ”maggiore facilita’ di entrata e un po’ piu’ di facilita’ di uscita”.

Lo ha detto il ministro del Lavoro, Elsa Fornero, sottolineando come sia necessario ”smantellare” le protezioni che si sono costituite ”fino alla difesa dei privilegi”.  La parola chiave della riforma del mercato del lavoro, spiega Fornero e’ ”inclusione invece di segmentazione. Vuol dire dare effettiva parita’ di accesso al mercato del lavoro. Significa smantellare le protezioni che si sono costituite che spesso sono state motivate da buoni principi ma che hanno implicazioni di conservatorismo molto forte fino alla difesa dei privilegi”.

”Non siamo cosi’ ingenui – ha aggiunto – da pensare che la riforma del mercato del lavoro fara’ ripartire immediatamente la crescita e l’occupazione ma e’ un prerequisito fondamentale”. Secondo Fornero il mercato del lavoro dinamico non mette barriere. ”In un mercato del lavoro dinamico – ha detto – c’e’ maggiore facilita’ di entrata e un po’ piu’ di facilita’ di uscita”. L’obiettivo del governo, ha concluso Fornero, ”e’ abbassare il tasso di disoccupazione strutturale”.