Francesca Pascale: “Marina Berlusconi come Silvio, vincerebbe le elezioni”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 11 Maggio 2014 9:21 | Ultimo aggiornamento: 11 Maggio 2014 9:43
Francesca Pascale

Francesca Pascale

ROMA – “Sono stata la prima ad augurarmi l’ingresso di Marina in politica – dice la compagna di Silvio Berlusconi, Francesca Pascale, intervistata da Tommaso Labate del Corriere della Sera – perché ho la fortuna di conoscere le sue doti. Se alla fine scegliesse di entrarci, diventerebbe la prima donna candidata alla guida del Paese e vincerebbe le elezioni. Altro che quote rosa”.

“Lui la lascerà libera – aggiunge Pascale – Però vorrebbe preservarla da questa politica indecorosa e anche dalle sofferenze che giungono contro la famiglia con un Berlusconi candidato. Se scegliesse di scendere in campo sono sicura che, in caso di primarie del centrodestra, Marina le vincerebbe” e “vincerebbe le elezioni”.

“Escludo categoricamente – afferma quindi Pascale – che Forza Italia possa stare al governo con il Pd di Renzi. Siamo e saremo sempre diversi da loro, nei valori e negli ideali. Tra l’altro, da rottamatore Renzi si è trasformato in un uomo di potere”.

“Da libera cittadina – aggiunge – il mio voto al governo Renzi è negativo” e, “per ora, è un supplente della democrazia”.

E sul primo giorno di Berlusconi a Cesano Boscone, la compagna del presidente di Forza Italia racconta: “Sapevo che sarebbe tornato pieno di idee, di sentimenti delicati verso le persone incontrate e verso chi si occupa di loro. Non mi sbagliavo. Non è stata una passeggiata in giardino, è impegnativo stare con chi soffre, ma è anche un arricchimento. Non gli è piaciuta invece la ressa di giornalisti”. Alla domanda su come si veda tra un anno, se sposata con figli, Pascale replica: “Mi vedo serena, accanto a chi amo. Non ho l’elenco della spesa da proporre al buon Dio, la felicità mi sembra abbastanza”.