Governo, il progetto di Franceschini: “Finanziaria, sfiducia a Berlusconi e governo tecnico”

Pubblicato il 13 Novembre 2010 15:32 | Ultimo aggiornamento: 13 Novembre 2010 15:33
franceschini

Dario Franceschini

Finanziaria, sfiducia a Silvio Berlusconi e governo di transizione. Anche l’ex segretario del Pd Dario Franceschini vede imminente la caduta del governo e si affanna a delineare scenari che non prevedano il ritorno alle urne.

Parlando da Rimini, all’assemblea del Pd Emilia Romagna,  Franceschini spiega: ‘Il governo non c’è più: bisogna andare avanti e prepararci in fretta a fare un governo di transizione e impedire che si torni a votare con questa legge elettorale. Io penso che entro l’anno questo nuovo governo ci sarà già”.

Prima, però, occorre licenziare la finanziaria. Secondo Franceschini, infatti, ‘il paese non può presentarsi nei mercati senza la legge di stabilità, anche se noi non la condividiamo. Per questo chiederemo che la mozione di sfiducia al governo che abbiamo presentato vada in aula immediatamente dopo l’approvazione della legge di stabilità”.