Barbato: “Berlusconi se n’è andato a casa, allora mi taglio i capelli”

Pubblicato il 17 Novembre 2011 17:24 | Ultimo aggiornamento: 17 Novembre 2011 17:25

Francesco Barbato (foto LaPresse)

ROMA – “Venerdì verrò in Parlamento con i capelli corti perché avevo promesso che avrei tagliato i capelli se Berlusconi fosse andato a casa. Immagino faccia la stessa cosa anche il presidente Fini che aveva dichiarato di dimettersi se Berlusconi fosse andato via, ma sono già passati tanti minuti…”. L’onorevole dell’Idv Francesco Barbato vuole mantenere la sua promessa e nel giorno del discorso del nuovo premier Mario monti al Senato, spiega: “Gli argomenti annunciati da Monti sono nelle corde dell’Italia dei Valori. Lui viene per fare ciò che non è riuscita a fare la politica finora”.

“La priorità della politica oggi, e anche di questo Governo è il lavoro – spiega ancora – migliaia di lavoratori non hanno più futuro come quelli di Eutelia, di Irisbus, di Alenia, della Fiat. E poi la riforma elettorale, con questo schifodi legge elettorale non si può tornare al voto”.