Pdl, effetto Fiorito: 1 milione di voti persi. I 40 bozzetti per la lista Silvio

Pubblicato il 3 ottobre 2012 10:48 | Ultimo aggiornamento: 3 ottobre 2012 10:48

Berlusconi (Foto Lapresse)

ROMA – L’effetto Fiorito costa al Pdl un milione di voti. I sondaggi sono in calo, Berlusconi pensa al ritiro. Le ultime evoluzioni del caso Lazio, da quelle giudiziarie a quelle “folcloristiche” (si veda il capitolo feste a tema dei consiglieri)  stanno definitivamente affossando la possibilità di una premiership di Berlusconi nel 2013. Ora l’ipotesi più forte è quella di una scissione: una lista Berlusconi con tutte facce nuove all’interno, e dall’altra parte il Pdl lasciato agli ex An. Per quanto riguarda la sua lista Berlusconi starebbe valutando 40 diversi bozzetti. Conscio del fatto che il suo nome è ancora in grado di trascinare un 9% in più di preferenze, stando ai suoi sondaggi.

Le elezioni del Lazio potrebbero essere il primo banco di prova per la nuova lista. Il Pdl, con il vecchio simbolo e la vecchia classe dirigente, sono di fatto impresentabili. Il senatore romano Andrea Augello sulla situazione del partito ha idee chiarissime: “La conseguenza del disastro (nel Lazio, ndr) che hanno combinato è che tutto il Pdl, anche a livello nazionale, rischia di essere inghiottito nel buco nero dello scandalo Lazio. Secondo me abbiamo perso in questa Regione più di un milione di voti e nessuno vuole allearsi con noi. Un capolavoro!”.

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other