Frattini: “Che porcheria candidare la Minetti”: 5 anni dopo che è stata eletta..

Pubblicato il 24 settembre 2012 12:59 | Ultimo aggiornamento: 24 settembre 2012 14:01
Nicole Minetti in bikini per Parah

Nicole Minetti in bikini per Parah

ROMA -Durissimo l’ex ministro Franco Frattini  a proposito della consigliera lombarda Nicole Minetti: ”Io penso che sia una porcheria averla candidata. Che sia una porcheria che dinanzi al segretario politico Alfano che la invita a dimettersi, lei non si dimetta”. Lo sdegno di Frattini giunge il giorno dopo del suo debutto come modella per il marchio Parah. La consigliera ha sfilato in bikini alla Fashion Week a Milano, non senza dare adito a polemiche. Ma l’autocritica di Frattini, giunge soprattutto con un “leggero” ritardo dal momento che Minetti, eletta nel listino bloccato di Roberto Formigoni senza passare per il voto popolare  siede in un’importante assemblea elettiva come il Consiglio regionale lombardo, da ben cinque anni.

“Sono stati – aggiunge Frattini – gli errori di selezioni delle candidature che non dovremo più rifare. E’ triste vedere che nella politica la cooptazione rischia di prevalere, questa legge ha fatto cooptare a tutti i segretari dei partiti che c’erano nel 2008 praticamente chi volevano loro”. In effetti nella medesima posizione della Minetti, in tante parti d’Italia, ci sono molti altri consiglieri regionali, a destra e a sinistra, che occupano quel ruolo non in virtù del consenso ottenuto dagli elettori, ma per indicazione di partiti, capi-corrente o potentanti vari.

A ciò si aggiunga che nel consiglio regionale lombardo ci sono più di una decina di esponenti, da Penati a Formigoni, che risultano indagati con accuse pesanti. Eppure nessuno di loro ha ritenuto opportuno farsi da parte.

Ospite di “24 Mattino-l’Italia si desta” su Radio 24, Frattini ha parlato più in generale anche del Pdl. ”E’ il momento – ha detto – di rivedere profondamente i contenuti dell’azione politica del Popolo della Libertà. Noi stiamo da settimane, forse da mesi, arrovellandoci su queste diatribe tra ex An ed ex Fi, e stiamo perdendo di vista la sostanza, cioe’ i contenuti. Qual è l’identita’?”.

”Il Pdl – ha sottolineato – dovrebbe avviare una sessione programmatica solo sui contenuti. Io vorrei un dibattito politico su contenuti, non tra ex AN e ex Forza Italia”.