“Legge Martini alla Camera l’11 settembre”: proposta di Colombo sul fine vita

Pubblicato il 9 settembre 2012 13:57 | Ultimo aggiornamento: 9 settembre 2012 13:57
Cardinale Martini

Cardinale Carlo Maria Martini

ROMA – Furio Colombo, deputato Pd e giornalista del Fatto Quotidiano, presenterà una legge sul “fine vita” alla Camera dei deputati l’11 settembre. Il testo si chiamerà “Legge Martini“, dal nome del cardinale Carlo Maria Martini morto nei giorni scorsi. Il cardinale aveva chiesto il non accanimento terapeutico, richiesta che ha dato il via ad un nuovo dibattito sull’argomento, se a chiederlo è un esponente di quella Chiesa che al testamento biologico ha sempre detto no.

Colombo ha spiegato che la legge sarà presentata martedì 11 settembre e che sarà cmposta da “due semplici articoli”. Nel preambolo saranno contenuti i racconti della nipote del cardinale e le sue ultime volontà. Colombo ha spiegato: “Ritengo che il cardinale non abbia esercitato un privilegio ma un diritto e che questo diritto vada esteso all’intera cittadinanza, questo sarà lo scopo del brevissimo testo di legge che sarà presentato in Parlamento”.

Il senatore Pancho Pardi, dell’Idv, ha già dato il suo ok alla “legge Martini”, ed ha detto a riguardo: “Sono rimasto molto colpito dall’atteggiamento di Martini che ha optato per questa scelta e credo che sia arrivato il momento di avanzare una proposta di legge in materia”.