“Futuro e libertà”: Bocchino eletto capogruppo, vice è Della Vedova

Pubblicato il 4 agosto 2010 14:56 | Ultimo aggiornamento: 4 agosto 2010 15:08
bocchino

Italo Bocchino

Italo Bocchino è stato eletto capogruppo alla Camera di “Futuro e libertà”, la nuova formazione politica dei finiani. Vice capogruppo è stato invece eletto Benedetto Della Vedova e Giorgio Conte vicepresidente. Alla votazione hanno partecipato 29 deputati, con quattro assenti giustificati.

”Vi chiedo di trovare sempre una sintesi unitaria, è una necessità assoluta”, era stata la preghiera di Gianfranco Fini a deputati e senatori, riuniti a cena nella Fondazione FareFuturo. Una richiesta che sembra essere stata accolta, stando ai numeri che hanno eletto capogruppo e vicari, con 27 voti a favore su 29 presenti (assenti giustificati Tremaglia, Angeli, Divella).

Un voto è andato a Silvano Moffa, una scheda bianca. Non erano mancate divisioni (alla Camera c’era chi avrebbe preferito Silvano Moffa o Roberto Menia), alla vigilia della chiara indicazione data ieri sera da Fini sui nuovi organigrammi: oltre alla terna eletta oggi Bocchino-Della Vedova-Conte, Pasquale Viespoli sarà a settembre capogruppo al Senato (per ora rimane in carica Mario Baldassarri), Roberto Menia coordinatore nazionale di tutte le iniziative sul territorio intorno a Gianfranco Fini, Silvano Moffa coordinatore delle attività dei due gruppi e portavoce unico. Sempre a settembre in Senato, il vice di Viespoli dovrebbe essere eletto Giuseppe Valditara.