G8/ A L’Aquila le “Last ladies” contro Carla Bruni, Michelle Obama e le altre

Pubblicato il 9 Luglio 2009 18:33 | Ultimo aggiornamento: 9 Luglio 2009 18:33

Se lo fanno Michelle e le altre perché non noi? E così un gruppo di donne de L’Aquila si sono inventate la sfilata della Lest Ladies per le vie del centro, parodia di quella delle First Ladies di ieri. Dopo il successo della protesta Yes we Camp i comitati dei terremotati si sono inventati un nuovo modo per richiamare l’attenzione dei media e dei grandi del G8 sui disagi dell’Abruzzo. «Case subito, si requisiscano e si diano agli sfollati» è la protesta di un centinaio di cittadini aquilani della Rete di Comitati cittadini, dell’Associazione 3.32 e di Epicentro solidale che hanno occupato simbolicamente un complesso residenziale in viale Carducci, nella zona di Pettino, all’Aquila. Tra di loro anche alcune ragazze che portavano al collo il cartello “The last ladies” e gridavano «Carlà, Michelle, venite nelle tende».

«Con questo messaggio ironico – spiega Claudia del comitato Tre e trentadue – vogliamo ancora denunciare i media italiani che hanno fatto diventare la tragedia del terremoto un grande spot, mentre decine di migliaia di persone sono in tenda da tre mesi e ci rimarranno anche in autunno».