Gasparri: Berlusconi si attende sostegno da tutti gli eletti nel Pdl (finiani compresi)

Pubblicato il 22 Settembre 2010 0:28 | Ultimo aggiornamento: 22 Settembre 2010 0:57

“Abbiamo parlato delle priorità dell’azione di governo e del discorso, che sarà all’altezza del momento, che il 29 e il 30 settembre Berlusconi terrà ottenendo per il governo un ampio mandato dall’Aula della Camera”. E’ quanto afferma il presidente dei senatori Pdl, Maurizio Gasparri, al termine del vertice di palazzo Grazioli tenuto martedì sera e sostenendo che il premier ”si aspetta un sostegno alle politiche della maggioranza da parte di tutti quelli che sono stati eletti nel Pdl”.

”Se qualcuno volesse votare per la maggioranza da un lato ma provocare scontri in Parlamento dall’altro, questo sarebbe contraddittorio e non sarebbe compreso dall’opinione pubblica”, ha aggiunto rispondendo ad una domanda sulla posizione dei finiani sulla Rai. Quanto al caso Cosentino Gasparri assicura che ”non se ne e’ discusso: ci affidiamo alla decisione dell’Aula e gia’ il relatore finiano Lo Presti ha anticipato il suo no all’utilizzo delle intercettazioni mentre Cosentino ha detto che si affidera’ serenamente alle decisioni dell’Aula. Ma noi non buttiamo a mare nessuno”.