Gasparri contro i giornalisti: “Fate i nomi degli anonimi”

Pubblicato il 28 ottobre 2011 15:55 | Ultimo aggiornamento: 28 ottobre 2011 15:58

ROMA, 28 OTT – "Ha ragione Cicchitto. Che vengano diffusi da agenzie documenti 'anonimi', evocando poi nomi di parlamentari che hanno decisamente smentito loro presunte adesioni a fronde o non si sa a che, è un fatto molto grave. Chi ha il delicato ruolo di informare ha il dovere di farlo in modo corretto e attendibile.

A maggior ragione in una delicata fase politica ed economica del Paese. Bisogna fare verifiche, non diffondere presunti documenti anonimi. E' davvero spiacevole che si cerchi di condizionare il dibattito con comportamenti che non mi appaiono corretti''.

Lo scrive in una nota il capogruppo del Pdl al Senato, Maurizio Gasparri. ''Credo – aggiunge in conclusione – che gli organi professionali dovrebbero aprire una riflessione su vicende simili".