--

Gasparri, Referendum: la Rai ha violato le norme con Spadafora a Domenica In

di Redazione Blitz
Pubblicato il 2 Marzo 2020 9:34 | Ultimo aggiornamento: 2 Marzo 2020 9:36
Maurizio Gasparri, Ansa

Gasparri, Referendum: la Rai ha violato le norme con Spadafora a Domenica In (foto Ansa)

ROMA- “Grave violazione delle norme da parte della Rai che ha ospitato il Ministro Spadafora in una trasmissione, Domenica In, che non risulta allo stato ricondotta sotto alcuna testata giornalistica, in una fase di par condicio, visto che c’è un referendum (sul taglio dei parlamentari n.d.r.) alle porte. Quindi Spadafora non poteva andare in un programma di intrattenimento.

Così il senatore di Forza Italia Maurizio Gasparri, da poco nominato da Berlusconi commissario cittadino di Roma per Forza Italia a proposito delle norme sulla par condicio ricordando che il referendum sul taglio dei parlamentari è ormai imminente, infatti si voterà il 29 marzo.

Continua Gasparri

“Oltretutto, da un lato per prendersi meriti sportivi che non sono i suoi, perché ben altri sono coloro che hanno portato la pallanuoto italiana alle vittorie, in primis gli atleti e poi i dirigenti della Federazione Italiana Nuoto, guidati da Paolo Barelli, dall’altro l’occasione è stata utile a Spadafora per fare un po’ di demagogia sulla vicenda del virus in corso e la sospensione delle partite di calcio. Ovviamente questa violazione delle norme vigenti sarà portata in vigilanza e rappresentata presso le autorità competenti per le sanzioni conseguenti nei confronti del vertice della Rai”.

Il referendum sul taglio dei parlamentari del 29 marzo è il quarto referendum costituzionale nella storia della Repubblica Italiana. Con esso si dovrà approvare o respingere la legge di revisione costituzionale dal titolo “Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari”.