Battisti. Gasparri: “Sarkozy stia a casa con Carla Bruni, non offenda l’Italia”

Pubblicato il 13 Marzo 2015 16:26 | Ultimo aggiornamento: 13 Marzo 2015 16:26
Gasparri: "Sarkozy stia a casa con Carla Bruni e non offenda l'Italia"

Maurizio Gasparri sul caso battisti: “Sarkozy stia a casa con Carla Bruni e non offenda l’Italia”

ROMA – Uno sprezzante commento dell’ex presidente francese Nicolas Sarkozy sulla vicenda di Cesare Battisti ha provocato la sdegnata reazione di Maurizio Gasparri, vice presidente del Senato:

“Ma cosa vuole Sarkozy, impegnato in una fallimentare opera di riciclaggio? Volti pagina lui e i suoi risolini e se ne stia a casa con Carla Bruni. Il posto di un assassino come Cesare Battisti è il carcere in Italia. Sarkozy non si intrometta. Taccia e parli semmai dei suoi rapporti con Gheddafi, oscuri e causa di guerre sbagliate, forse perché Gheddafi non potesse parlare. Sarkozy, che ha deluso i francesi, smetta di offendere gli italiani”.

Sarkozy, intervistato da una radio francese, ha detto:

“La questione dell’estradizione di Cesare Battisti riguarda anche la società italiana, che deve voltare la pagina di quegli anni terribili”.

Nicolas Sarkozy ha aggiunto:

“Quello di Battisti  è un caso doloroso. Tutto è legato a Francois Mitterrand, che in passato, ai tempi degli attentati, nei confronti anche di gente che aveva sangue sulle mani ma si era rifugiata in Francia, aveva promesso di non estradarli. Ciò fa sì che ci siano procedure giudiziarie che in Italia vanno avanti”.