Gaucci spara sui Tulliani da Lerner: “La guerra l’ha iniziata Elisabetta. Giancarlo? Un po’ strano”

Pubblicato il 27 Settembre 2010 22:28 | Ultimo aggiornamento: 27 Settembre 2010 22:45

Elisabetta avrebbe iniziato la “guerra” e Giancarlo è un ragazzo “strano”. Luciano Gaucci spara a raffica sulla famiglia Tulliani durante “L’infedele”, il programma condotto da Gad Lerner su La7. La compagna del presidente della Camera, Gianfranco Fini, secondo Gaucci, ”si  è permessa di dirmi che aveva vinto lei al Superenalotto, quando invece ho vinto io e lei si è presa metà della vincita”. E l’ex della Tulliani questa cosa non l’ha proprio mandata giù: ”Ho dato incarico ai miei avvocati di riprendere tutto quello che mi ha preso”.

La questione, ha ribadito l’ex presidente del Perugia, ”l’ha aperta Elisabetta con questa grossa bugia dell’enalotto e ora io le chiedo indietro tutte le proprietà che le ho dato: ville, terreni, macchine. Non le voglio per me, le darò al fisco”. Gaucci ha spiegato di aver dato quei beni alla sua ex compagna non perché temeva un pignoramento: ”Ero uno degli uomini più ricchi d’Italia in quel tempo, ho dato quelle proprietà a Elisabetta e alla sua famiglia perché c’era un rapporto di fiducia”.

Gaucci ha poi detto di non temere ”assolutamente” di essere una pedina usata in un gioco contro il presidente  Fini e di non essere mai andato a Santa Lucia, l’isola caraibica al centro della vicenda della casa di Montecarlo.

Per quanto riguarda Giancarlo, Gaucci lo definisce  “un ragazzo in po’ strano”. Un mammone, insomma, “protetto dai genitori e dalla sorella, non è una cima”.