Gay, Giovanardi (Pdl): "Incomprensibili le polemiche verso gli scout"i

Pubblicato il 5 maggio 2012 18:18 | Ultimo aggiornamento: 5 maggio 2012 18:19

ROMA – "Sono incomprensibili le polemiche nei confronti della Agesci da parte delle organizzazioni gay e di autorevoli esponenti del Pd": lo afferma il senatore del Pdl Carlo Giovanardi.

"Una organizzazione cattolica – dice Giovanardi in una nota – ha infatti il diritto e il dovere di offrire una sua proposta educativa, che non può che essere aderente al Magistero della Chiesa: questo vale per il diritto alla vita dal concepimento alla morte naturale, la bioetica, il modello di rapporti di coppia legato al matrimonio, la non leicità dei rapporti prematrimoniali, il rispetto del diritto naturale e della rivelazione nel Vecchio e Nuovo Testamento per quanto riguarda i rapporti etero ed omosessuali".

"In un paese democratico come l'Italia – continua Giovanardi – altre associazioni e altre culture sono assolutamente libere di proporre principi e valori diversi, che comunque devono essere rispettati: ma non è possibile che la Chiesa sia oggetto di campagne a volte chiaramente diffamatorie che la mettono sul banco degli imputati per non aver affrontato il problema dell'omosessualità al suo interno e nel contempo essere contestata se affronta con dibattiti e confronti aperti questo delicato problema relativo all'educazione dei giovani" conclude.