La proposta di Fini: “Stessi diritti per i conviventi omosessuali dei deputati”

Pubblicato il 11 luglio 2012 19:32 | Ultimo aggiornamento: 11 luglio 2012 19:35
Paola Concia

Paola Concia (Foto LaPresse)

ROMA – Il presidente della Camera, Ginafranco Fini, vuole proprre che anche i compagni conviventi dello stesso stesso abbiano riconosciuti gli stessi diritti dei conviventi eterosessuali dei deputati.

Fini sottoporrà la proposta all’Ufficio di Presidenza della Camera. A fare la richiesta era stata la deputata omosessuale del Pd Paola Concia, che ha sposato in Germania la propria compagna, Ricarda Trautmann, e chiede anche per lei il diritto all’assistenza sanitaria.

Fini ha detto: “Ho garantito che la pronuncia avverrà entro fine legislatura. Ho chiamato l’ufficio di presidenza a pronunciarsi, non sarà semplice ma credo sia doveroso. Non si può nascondere la testa nella sabbia come gli struzzi”.

“Non sarà semplice – ha concluso Fini – ma credo sia doveroso perchè la questione va risolta con una risposta, in un senso o nell’altro. Credo che la pronuncia ci consentirà di compiere dei passi avanti. E credo anche che, dopo le mie parole, avrete capito come la penso”.