Gay Pride: Laura Boldrini-Josefa Idem all’inaugurazione. Pdl su piede di guerra

Pubblicato il 6 Giugno 2013 12:16 | Ultimo aggiornamento: 6 Giugno 2013 12:16
Gay Pride: Laura Boldrini-Josefa Idem all'innaugurazione. Pdl su piede di guerra

(Foto LaPresse)

ROMA – Laura Boldrini e Josefa Idem vanno a Gay Pirde a Palermo, e il Pdl tutto scende sul piede di guerra. E’ bastato l’annuncio della presenza a Palermo (per altro all’innaugurazione il 14 giugno non alla parata del 15 giugno) del ministro delle Pari opportunità e della presidente della Camera per far tirare fuori i forconi.

Il primo a parlare è stato Maurizio Gasparri, vicepresidente Pdl del Senato, che ha detto: “Non sopporto le ostentazioni e le volgarità di quel corteo, sono ridicoli, oltretutto”.

Carlo Giovanardi, ex sottosegretario alla famiglia lo segue: “Il corteo del Gay Pride è da sempre un’esagerazione, una sequela di insulti contro la Chiesa”.

Eugenia Roccella chiede addirittura una revoca degli incarichi: “Ci aspettiamo che il presidente del Consiglio Letta risponda alla partecipazione del ministro Idem al Gay Pride come ha fatto con le esternazioni del sottosegretario Biancofiore su unioni civili e matrimonio gay”.

Roberto Formigoni ci va giù pesante. Scrive su Twitter: “Credibilità istituzionale”.