Gela, il sindaco Domenico Messinese sfiduciato si sente male. Si dimette via mail dall’ospedale

di redazione Blitz
Pubblicato il 7 Settembre 2018 14:16 | Ultimo aggiornamento: 7 Settembre 2018 14:16
Gela, il sindaco Domenico Messinese sfiduciato si sente male. Si dimette via pec dall'ospedale

Gela, il sindaco Domenico Messinese sfiduciato si sente male. Si dimette via pec dall’ospedale (Foto Ansa)

GELA (CALTANISSETTA)  –  Il sindaco di Gela (Caltanissetta), Domenico Messinese, si è sentito male durante la seduta del consiglio comunale in cui si discuteva la mozione di sfiducia nei suoi confronti. Messinese è stato portato via in barella, trasferito in ambulanza in ospedale e da lì ha inviato una mail pec (posta elettronica certificata) con la quale ha dato le dimissioni.

La mozione di sfiducia è stata firmata da 21 consiglieri su 30, la maggioranza necessaria perché venisse approvata era 20. Dopo il voto il sindaco si è sentito mancare. E’ arrivata l’ambulanza che lo ha trasferito in ospedale per accertamenti. La seduta è stata sospesa.

Messinese era stato eletto nel giugno di tre anni fa con il sostegno del M5s, che sei mesi dopo lo espulse dal movimento. Il sindaco si è presentato in aula con la giunta dimissionaria e ha proposto una sorta di governo di salute pubblica per disinnescare la mozione ed evitare il ritorno alle urne con due anni di anticipo. Adesso, dopo la mail pec inviata dall’ospedale, Messinese ha venti giorni di tempo per confermare o ritirare le dimissioni.