Ghedini: “Registrazioni inverosimili e senza pregio”. “La pubblicazione integra di per sé un illecito che dovrà essere perseguito”

Pubblicato il 20 Luglio 2009 19:00 | Ultimo aggiornamento: 20 Luglio 2009 19:15

«Come risulta dagli atti, la D’Addario ha consegnato delle registrazioni asseritamente eseguite alla Procura della Repubblica di Bari, e sono tuttora in possesso di tale Procura, sottoposte a regime del segreto di indagine e del divieto assoluto di pubblicazione».

Niccolò Ghedini, consulente giuridico e avvocato del presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, commenta così in una nota le tracce audio pubblicate oggi.

«La veridicità e la liceità delle asserite registrazioni – prosegue il deputato Pdl – erano già state contestate. Alla luce della lettura di quelle pubblicate sul sito di Repubblica, e l’autorità giudiziaria competente si auspica verifichi come i giornalisti ne siano entrati in possesso, non si può che ritenere trattarsi di materiale senza alcun pregio, del tutto inverosimile e frutto di invenzione».

«Comunque la pubblicazione integra di per sè un illecito che dovrà essere perseguito, e nei confronti di chiunque ritenesse di riprendere tale materiale – conclude – saranno esperite tutte le azioni legali del caso».