Giancarlo Galan colpito da ramo in testa: trasportato in elicottero all’ospedale

di Redazione Blitz
Pubblicato il 6 Dicembre 2014 19:28 | Ultimo aggiornamento: 6 Dicembre 2014 20:59
Giancarlo Galan colpito da ramo in testa: trasportato in elicottero all'ospedale

Giancarlo Galan (Foto LaPresse)

PADOVA – Un ramo gli è caduto in testa mentre stava potando un albero. Per questo motivo nel pomeriggio del 6 dicembre l’ex ministro Giancarlo Galan è stato trasportato in elicottero all’ospedale di Padova. Galan ha riportato una frattura cranica e la contusione del fegato, ma le sue condizioni non sono gravi.

Galan sta scontando una condanna agli arresti domiciliari di 2 anni e 10 mesi patteggiata nell’ambito dell’inchiesta sul Mose di Venezia. L’ex ministro si trovava nella sua villa di Cinto Euganeo, quando potando un albero un ramo l’ha colpito in testa ed è caduto in terra.

A dare l’allarme è stata la figlioletta, che dopo aver assistito alla caduta del padre ha avvisato la madre. La moglie di Galan ha prima chiamato il 118 e poi i carabinieri di Cinto Euganeo.

L’ex ministro ha riportato una frattura cranica e una contusione epatica. I medici hanno suturato con alcuni punti la ferita alla testa dovuta all’impatto del ramo.

Secondo la ricostruzione, Galan era su una scala, stava potando un grosso ramo e nel tagliarlo avrebbe innescato il movimento e il crollo di un albero a fianco, che abbattendosi al suolo l’ha colpito in testa, facendolo cadere in un fossato. I sanitari del 118 hanno consigliato di lasciare Galan fermo fino all’arrivo dei soccorsi, tanto che l’ex ministro presentava anche sintomi di ipotermia.