Gianni Alemanno a rischio processo per finanziamento illecito

di Redazione Blitz
Pubblicato il 12 Maggio 2014 15:18 | Ultimo aggiornamento: 12 Maggio 2014 15:18
Gianni Alemanno e Renata Polverini

Gianni Alemanno e Renata Polverini

ROMA – Rischio processo a Roma per Gianni Alemanno. La procura, a conclusione di un’inchiesta su un’ipotesi di finanziamento illecito, ha fatto notificare all’ex sindaco l’avviso che prelude alla citazione diretta a giudizio. Verso l’archiviazione, invece, la posizione di Renata Polverini, ex governatrice del Lazio, ora deputata FI.

Nel procedimento, all’attenzione del Pm Paolo Ielo e Mario Palazzi, Alemanno è accusato di finanziamento illecito. La vicenda risale al 2010 e riguarda un’operazione di telemarketing politico, celata da un falso sondaggio, svolta in prossimità delle elezioni regionali del Lazio: una dazione di denaro commissionata dalla società di consulenza “Accenture” alla Coesis a favore del listino dell’ex presidente della Regione Lazio. Per questi fatti sono finiti agli arresti domiciliari Fabio Ulissi, storico collaboratore dell’ex sindaco e Giuseppe Verardi, ex manager della Accenture. Secondo chi indaga il pagamento sarebbe avvenuto per il tramite di Ulissi.