Gino Flaminio, l’ex di Noemi: “Berlusconi? Chi non vorrebbe avere un rapporto con lui”

Pubblicato il 28 maggio 2009 17:00 | Ultimo aggiornamento: 28 maggio 2009 17:00

gino-flaminio-lex-di-noemi-berlusconi-chi-non-vorrebbe-avere-un-rapporto-con-lui1Gino Flaminio, l’ex fidanzato di Noemi Letizia, torna all’attacco dopo le recenti dichiarazioni fatte al quotidiano “Repubblica”.

Intervistato da Alessandro Trocino per il Corriere della Sera il giovane napoletano si sfoga e cerca di far luce sulla sua vita e sulla vicenda Berlusconi-Noemi: «A un certo punto ho pensato: mi butto giù dalla finestra, la faccio finita – ha detto nervosamente Flaminio – Hanno detto di tutto di me. Che mi chiamano Gino il boss. Che ho tentato di mettere sotto con la macchina Noemi. Che ci sarebbe una querela dei suoi genitori verso di me. È tutto falso, non sono un violento. Il mio unico soprannome è “o’ cinese”, per via degli occhi. Faccio lo spaccatore di pelli. Un camorrista va in giro con una Panda usata? Noi ci puzziamo di fame».

E su quell’intervista a Repubblica Flaminio dichiara: «Volevo solo raccontare la mia storia d’amore. Non ho preso una lira. Non ho niente contro Berlusconi, per noi è una specie di santo. Ma mi hanno strumentalizzato: perché mi massacrate?».

Sulle dichiarazioni del padre di Noemi, che dice che la figlia è illibata, Flaminio risponde: «Io sono un uomo. Di queste cose non si parla. Se il padre lo dice, gli credo, non lo smentisco. A me ha solo dato fastidio che lei non mi pensava più. Chi non vorrebbe avere un rapporto con Berlusconi? Anche io vorrei conoscerlo, magari spiegargli la mia verità. Sarei onoratissimo».