Giorgia Meloni: “I vecchi leader si facciano da parte. Sì alle primarie”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Giugno 2013 11:50 | Ultimo aggiornamento: 14 Giugno 2013 11:51
Giorgia Meloni: "I vecchi leader si facciano da parte. Sì alle primarie"

Giorgio Meloni (Foto Lapresse)

ROMA – ”La destra non è nata con An e nemmeno con l’Msi, ma molto prima. I vecchi leader non pretendano di ritrovarsi in prima fila”, lo ha detto a Repubblica Giorgia Meloni spiegando che ”se ci sarà ancora una coalizione serviranno le primarie del centrodestra”.

La ex ministra della gioventù, 36 anni, ha ripercorso velocemente la storia politica: “La destra affonda le radici nel Risorgimento e ancora prima nel romanticismo. Dobbiamo chiederci come incarnare quella visione nel nostro tempo. Fratelli d’Italia è un ottimo punto di partenza per la ricostruzione. Non è un fatto di generazione anagrafica, ma politica”.

”Di persone capaci ne abbiamo, bisogna stabilire le regole e le procedure e si faranno avanti. Il risultato di Fratelli d’Italia delle amministrative racconta che il tempo della politica non è finito, esiste ancora il modo di combattere l’astensionismo mettendo in campo persone credibili, determinate e radicate sul territorio con partiti che coinvolgano gli italiani nelle scelte”.

Meloni ha sottolineato che la nascita di una coalizione dipende ”dalla volontà di costruire un centrodestra ancora accattivante agli occhi degli italiani in uno schema bipolare con una legge elettorale che premi le coalizioni. E un centrodestra accattivante lo si ha se si pone il problema della sua esistenza anche dopo Berlusconi, se poi alle primarie gli italiani sceglieranno ancora lui bene così. Ma Berlusconi si candidi e competa”.