Giorgio Napolitano invita Beppe Grillo: “Ok, venerdì non posso”

Pubblicato il 3 Luglio 2013 19:00 | Ultimo aggiornamento: 3 Luglio 2013 20:03
giorgio napolitano incontra beppe grillo venerdì alle 11: "non in privato"

Beppe Grillo al Quirinale lo scorso 21 marzo (Foto Lapresse)

ROMA – Il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano dice sì ad un incontro con Beppe Grillo. Non in privato, però. E il portavoce del Movimento 5 Stelle gli dà buca: “Venerdì 5? Non posso”.

E’ stato un diplomatico botta e risposta a distanza quello andato in scena tra Napolitano e Grillo mercoledì pomeriggio. Prima il capo dello Stato ha risposto di sì alla richiesta di Grillo di un incontro, a patto, però, che non fosse in privato. Ha proposto la data del 5 luglio alle 11. Ma poco dopo Grillo ha declinato. Si è detto “felicemente sorpreso” ma impossibilitato da “ulteriori impegni”.

Lo staff del Movimento 5 Stelle lavora ad un’altra data per l’incontro.

Ecco la lettera con cui il Segretario generale del Quirianle, Donato Marra, per conto del Presidente della Repubblica, ha risposto alla richiesta di udienza del leader del Movimento 5 Stelle:

“Gentile dottore, in relazione alla richiesta da lei formulata ieri a nome del leader del Movimento 5 Stelle di un incontro ‘privato’ con il Presidente della Repubblica, devo precisarle che tale incontro non potrà caratterizzarsi come tale, come avviene in tutti i casi in cui il Capo dello Stato incontra delegazioni di forze politiche rappresentate in Parlamento. Tanto premesso ho il piacere di comunicarle che il Presidente della Repubblica è disponibile ad effettuare tale udienza nella giornata di venerdì prossimo, alle ore 11.00. A tale udienza potranno partecipare, insieme al leader del Movimento Beppe Grillo e ai Presidenti dei gruppi parlamentari, come da vostra richiesta e come già avvenuto del resto in recenti occasioni, anche altre personalità purché ne siano chiariti i titoli e le funzioni nell’ambito del Movimento”.