Giorgio Napolitano: “Nessun braccio di ferro con Renzi”

di redazione Blitz
Pubblicato il 21 febbraio 2014 19:46 | Ultimo aggiornamento: 21 febbraio 2014 19:54
Giorgio Napolitano: "Nessun braccio di ferro con Renzi"

Giorgio Napolitano

ROMA – “Nessun braccio di ferro con Renzi”, queste le prime parole del capo dello Stato, Giorgio Napolitano, dopo che il premier incaricato ha presentato la sua squadra di governo. Delude i retroscenisti Napolitano e ci tiene a precisare che non vi è stata ingerenza da parte del Quirinale (“il mio braccio è sano”).

L’impronta di Matteo Renzi è evidente – dice Napolitano –  nei molti volti nuovi che per la prima volta sono chiamati a rispondere ad un incarico di governo”. Sottolineando come l’età media dei ministri si è abbassata notevolmente.

“Io sottoscrivo pienamente il forte impegno del presidente del Consiglio affinché questo sia un governo di legislatura“, ha detto ancora Napolitano spiegando di aver ricevuto “parecchie punzecchiature in passato per aver insistito sul tema della continuità istituzionale” e che quindi oggi non può che essere d’accordo con Matteo Renzi sul fatto che l’esecutivo che sta nascendo deve porsi l’obiettivo di arrivare a fine legislatura.

“La mano sul fuoco in Italia non la possiamo mettere – ha aggiunto – Speriamo che tutto vada per il meglio”.

Infine un saluto al premier uscente Enrico Letta, al quale Napolitano rinnova il suo “sentimento di stima di fiducia e di gratitudine. Sicuro che in Parlamento e in ogni stanza appropriata continuerà a dare un contributo importante al Paese e all’Europa”.