Giorgio Napolitano si è dimesso, il 29 la prima votazione

di Redazione Blitz
Pubblicato il 14 Gennaio 2015 10:51 | Ultimo aggiornamento: 15 Gennaio 2015 14:22

ROMA – Giorgio Napolitano si è dimesso da presidente della Repubblica. Lo ha fatto alle 10:35 di mercoledì 14 gennaio, come nelle attese. Il 29 gennaio, scrive l’Ansa citando fonti parlamentari di maggioranza si dovrebbe procedere alla prima votazione per il suo successore. Renzi, insomma, e anche questo era previsto, si prende tutti e 15 i giorni che la Costituzione gli consente prima di procedere alle nuove elezioni.

Il presidente ha atteso 24 ore dopo la conclusione del semestre di presidenza italiana della Ue e poi ha ufficializzato quanto deciso da tempo e comunicato agli italiani nel suo discorso del 31 dicembre.

Anche ieri Napolitano aveva confermato le sue intenzioni. A una bambina che le faceva delle domande aveva detto: “sono contento di tornare a casa. Il Quirinale è un po’ una prigione”.

Così, alle 10:35, il  presidente della Repubblica ha firmato la lettera di dimissioni che sarà  consegnata dal segretario generale Donato Marra ai presidenti delle Camere e al presidente del Consiglio.

Il comunicato con le dimissioni:

 “Il Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha firmato questa mattina, alle ore 10.35 – si legge in una nota del Quirinale – l’atto di dimissioni dalla carica. Il Segretario Generale della Presidenza della Repubblica, Donato Marra, sta provvedendo a darne ufficiale comunicazione ai Presidenti del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati e al Presidente del Consiglio dei Ministri”.

Per Napolitano, il primo presidente della storia della Repubblica ed essere eletto per un secondo mandato, ora è tempo del rientro a casa. Un percorso breve, quello dal Quirinale a via dei Serpenti, che il presidente vista l’età (compirà 90 anni a giugno) coprirà in auto. Già dalle prime ore del mattino, a Rione Monti, è pieno di fotografi, giornalisti e curiosi che attendono il presidente.

La diretta.

12:01 NAPOLITANO LASCIA IL QUIRINALE dopo aver salutato il segretario generale Donato Marra, Giorgio Napolitano è salito in macchina e sta lasciando il palazzo del Quirinale

11:58 STANDING OVATION ALLA CAMERA PER NAPOLITANO Una lunga standing ovation della maggioranza, con tutti i deputati in piedi ad applaudire, si è levata dopo che la presidente Laura Boldrini ha letto la lettera di dimissioni di Giorgio Napolitano. Tiepidi i deputati di FI, immobili quelli di M5s.

11:25 La prima votazione del Parlamento in seduta comune integrato dai rappresentanti delle Regioni per l’elezione del nuovo presidente della Repubblica dovrebbe tenersi alle ore 15 del prossimo 29 gennaio: è quanto apprende l’ANSA da qualificate fonti parlamentari di maggioranza.

11:10  M5S: UNO DEI PEGGIORI DI SEMPRE. Giorgio Napolitano, “uno dei peggiori presidenti della Repubblica”, rinunci alla carica di senatore a vita: così, in una nota congiunta, i capigruppo M5S di Camera e Senato, Andrea Cecconi e Alberto Airola. Napolitano, per i presidenti dei parlamentari pentastellati, non è stato “garante” e per questo “non lo rimpiangeremo”.

11:06 IL GRAZIE DI RENZI SU TWITTER. #GraziePresidente”. E’ il tweet con cui il premier Matteo Renzi commenta le dimissione di Giorgio Napolitano

11:01 CONSIGLIO DEI MINISTRI ALLE 11:30  Il Consiglio dei Ministri è convocato in data odierna alle ore 11,30 a Palazzo Chigi per comunicazioni del Presidente del Consiglio.

10:56  MARRA ARRIVATO AL SENATO.Il segretario generale del Quirinale è giunto a Palazzo Giustiniani per consegnare la lettera di dimissioni di Giorgio Napolitano al presidente del Senato Piero Grasso che da questo momento riceve la supplenza.

10:54 RIONE MONTI PREPARA L’ACCOGLIENZA Giorgio Napolitano che indossa un berretto con visiera con la scritta (aggiunta con photoshop) ‘Rione Monti’, nel gesto di salutare, e sullo sfondo il Colosseo e l’Altare della Patria, “perché lui è davvero il padre della Patria”. E’ il manifestino realizzato dal rione per salutare il ritorno del suo residente più illustre, e che sarà ora esposto nelle vetrine dei negozi. A spiegare l’iniziativa l’architetto Cesare Esposito, residente del quartiere, che ha realizzato anche un’altra versione, più classica, con la foto ufficiale di Napolitano. “I cittadini del Rione Monti – si legge sul volantino – partecipano con gioia al suo ritorno e rendono onore al suo impegno di una vita dedicata al servizio delle istituzioni e ai valori di giustizia sociale e unitá nazionale della Repubblica Italiana’. “Lo abbiamo fatto per omaggiare il presidente – spiega Esposito – che nella crisi è stato la speranza dell’Italia. Noi tutti conosciamo il presidente, la sua grande personalità, il suo essere rigoroso nella semplicità, il suo avere una buona parola per tutti. Non solo ha amministrato bene il Paese, ma si è sempre esposto in prima persona” conclude.

10:51 MARRA LASCIA IL QUIRINALE  Il segretario Generale del Quirinale Donato Marra ha lasciato il Quirinale da pochi minuti per consegnare ai presidenti delle Camere ed al presidente del COnsiglio la lettera di dimissioni di Giorgio Napolitano.

10:35 +++NAPOLITANO HA FIRMATO LA LETTERA DI DIMISSIONI+++

Il momento della firma

 

 

 

 

 

 

Le foto. Napolitano, la storia. Ecco cosa succede dopo le dimissioni