Girgis Giorgio Sorial indagato per vilipendio. Rischia fino a 5 anni di carcere

di Redazione Blitz
Pubblicato il 29 gennaio 2014 15:18 | Ultimo aggiornamento: 29 gennaio 2014 15:18
Girgis Giorgio Sorial indagato per vilipendio per il "boia" a Napolitano

Girgis Giorgio Sorial indagato per vilipendio per il “boia” a Napolitano

ROMA – A distanza di 24 ore da quel boia pronunciato in conferenza stampa arriva l’iscrizione nel registro degli indagati.  Il deputato del Movimento 5 Stelle Giorgio Sorial è indagato dalla procura di Roma per vilipendio nei confronti del presidente della repubblica Giorgio Napolitano. I

Il fascicolo è stato aperto sulla base di un esposto del deputato Pd Stella Bianchi presentato in seguito all’uso dell’espressione “boia” utilizzata dal collega del M5S.

Sorial è indagato in base a quanto previsto dall’articolo 278 del codice penale: offesa all’onore e al prestigio del presidente della repubblica. Reato che prevede una reclusione da uno a cinque anni.

La procura dovrà ora chiedere l’autorizzazione a procedere al ministero della Giustizia. L’articolo 278, infatti, rientra tra quelli per cui è necessario il via libera del Guardasigilli. Ad occuparsi del caso sarà il pool reati contro la personalità dello stato coordinato dal procuratore aggiunto Giancarlo Capaldo.