“Giuda? Era siciliano”: l’ultima di Berlusconi con Lombardo

Pubblicato il 12 Gennaio 2011 19:18 | Ultimo aggiornamento: 12 Gennaio 2011 19:18

Silvio Berlusconi

Dopo quattro mesi Silvio Berlusconi ha salutato Raffaele Lombardo con una battuta: “Giuda? Era siciliano”. L’ultima del premier è proprio questa frase tagliente, che questa volta è stata riservata al governatore siciliano che ha “tradito” l’alleanza con il Pdl.

La storiella, racconta Emanuele Lauria su Repubblica, è pressoché questa: don Cavour, un sacerdote piemontese in Sicilia con una interpretazione tutta sua della Bibbia, è il protagonista: “Adamo ed Eva, coloro che con il peccato originale hanno condannato l’umanità al lavoro e alla sofferenza? Erano siciliani. Caino, uomo scuro con i baffoni che uccise il biondo e bello Abele? Era siciliano”.

Poi ancora don Cavour alla terza domenica racconta dell’Ultima cena, e di Gesù che si gira verso l’apostolo al suo fianco senza parlare. “Maestro, mica si fici persuasu ca sugnu sicilianu… “, risponde Giuda.