Giuliano Ferrara assolve Ruby: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”

Pubblicato il 15 Marzo 2011 21:04 | Ultimo aggiornamento: 15 Marzo 2011 21:04
ruby

Ruby

ROMA – Giuliano Ferrara ha difeso Ruby Rubacuori nella seconda puntata di Qui Radio Londra, su Rai Uno. Secondo il giornalista la ragazza marocchina è stata vittima di un “linciaggio morale” che si è manifestato concretamente nella contestazione da lei subita a Maglie, in Salento. Il direttore del Foglio si è detto indignato per “l’incitamento all’odio” nei confronti della ragazza che ci sarebbe stato su alcuni mezzi di informazione: “cose che succedono nei paesi dei talebani”

“Posso capire il rancore – ha rimarcato Ferrara – ma mai il disprezzo”. Infatti, per il conduttore “la persona va rispettata in toto”, “non deve essere legata a un unico giudizio”.

Ferrara ha detto che Ruby è finita in “una storia più grande di lei” ma, in realtà, non ha fatto nient’altro che “sfruttare il proprio corpo” per seguire le “regole dello show business”. Un passaggio ritenuto evidentemente necessario in un periodo storico in cui “l’esibizione di sé è legge”.

Infine, dopo averle augurato di “trovare la pace”, Ferrara ha chiuso con una delle parabole più note della Bibbia, quella di Gesù e l’adultera: “Chi è senza peccato scagli la prima pietra”.