Giulio Gallera “spiega” il contagio: “Per infettare me servono 2 infetti” VIDEO. Cioè?

di Redazione Blitz
Pubblicato il 24 Maggio 2020 9:23 | Ultimo aggiornamento: 25 Maggio 2020 11:20
Giulio Gallera "spiega" il contagio: "Per infettare me servono 2 infetti". Cioè?

Giulio Gallera “spiega” il contagio: “Per infettare me servono 2 infetti”. Cioè? (Foto Ansa)

ROMA – Giulio Gallera: “Per infettare me servono due persone infette”. Cioè? In che senso?

Quello che è chiaramente un errore arriva dall’assessore al Welfare della Lombardia Giulio Gallera durante la quotidiana diretta Facebook per fornire i dati del contagio da coronavirus.

Per provare a spiegare in modo più semplice l’andamento e il significato dell’indice di contagio ha detto: “L’indice Rt a 0,51 vuole dire che per infettare me bisogna trovare due persone nello stesso momento infette.

Questo vuol dire che non è cosi semplice trovare due persone infette nello stesso momento per infettare me”, confondendo un dato statistico con la realtà dei fatti.

La realtà è che è sufficiente incontrare da vicino una persona con il Covid 19 per contagiarsi. Se l’Rt, che è un dato statistico, è allo 0,5, significa che un malato è in grado di trasmetterlo a meno di una persona ma non è che ne servono due per infettarne una.

Parafrasando un modo di dire, ripreso anche da Spinoza.it, “uno lo tiene e l’altro lo infetta”.

Gallera, Un errore che ha suscitato reazioni social.

“L’assessore però si confonde – scrive ad esempio Stefano Buffagni su Facebook – perché racconta con un esempio reale sbagliato il valore di R0, il numero di riproduzione di base che indica, in epidemiologia, la potenziale trasmissibilità di una malattia infettiva.

Più precisamente esso rappresenta il numero di nuovi casi generati, in media, da un singolo caso durante il proprio periodo infettivo, in una popolazione che altrimenti non sarebbe infetta.

Esprime quindi il numero atteso di nuove infezioni originatesi da un singolo individuo nel corso del suo intero periodo di infettività, in una popolazione interamente suscettibile”. (Fonte Ansa, Agenzia Vista /Alexander Jakhnagiev).