Giuseppe Brini, candidato sindaco centrodestra: “Vengo da una famiglia normale, senza gay”

di Redazione Blitz
Pubblicato il 3 Marzo 2019 12:42 | Ultimo aggiornamento: 3 Marzo 2019 12:43
Giuseppe Brini, candidato sindaco centrodestra: "Vengo da una famiglia normale, senza gay"

Giuseppe Brini, candidato sindaco centrodestra: “Vengo da una famiglia normale, senza gay”

PONTEDERA (PISA) – Polemica sul candidato sindaco del centrodestra a Pontedera (Pisa), l’indipendente Giuseppe Brini, per una frase pronunciata sabato in occasione della presentazione della sua candidatura: “Vengo da una famiglia normale, ho quattro nipoti e non ci sono gay“, ha detto.

Dichiarazione, documentata da video postati sui social, che ha spinto il deputato leghista Edoardo Ziello, che ha partecipato alla presentazione della candidatura, a prendere le distanze attraverso una nota. All’iniziativa erano presenti anche il deputato di Fdi Giovanni Donzelli e Susanna Ceccardi, commissaria toscana della Lega.

“La frase sui gay pronunciata da Giuseppe Brini, durante il suo discorso di ufficializzazione della candidatura a sindaco – sottolinea Ziello nella nota -, è imbarazzante e non rispecchia in alcun modo il pensiero della Lega, partito inclusivo che guarda al futuro. Per noi ognuno è libero di seguire l’orientamento sessuale che più lo aggrada e questo è testimoniato dal fatto che abbiamo iscritti e simpatizzanti omosessuali”. Sull’episodio è intervenuto anche il sindaco uscente del Pd, Simone Millozzi che ha sottolineato: “Io penso che Pontedera meriti davvero altre parole ed altri valori”.

Fonte Ansa