Giuseppe Conte: “Mi sono ridotto stipendio”. Pd: “Non è vero”. E lui pubblica la richiesta

di Redazione Blitz
Pubblicato il 23 ottobre 2018 11:51 | Ultimo aggiornamento: 23 ottobre 2018 11:51
Giuseppe Conte: "Mi sono ridotto stipendio". Pd: "Non è vero". E lui pubblica la richiesta

Giuseppe Conte: “Mi sono ridotto stipendio”. Pd: “Non è vero”. E lui pubblica la richiesta

ROMA – Quanto guadagna il premier Giuseppe Conte? Domenica scorsa, dal palco della festa Italia 5 Stelle Conte ha annunciato di essersi decurtato l’indennità del 20 per cento. La veridicità dell’affermazione è stata fortemente messa in dubbio dal Pd, che ha citato i dati presenti sul sito ufficiale del governo, dove c’è scritto che Conte guadagna 114mila euro all’anno di indennità lorda, la stessa dei suoi predecessori Matteo Renzi e Paolo Gentiloni.

Ma la risposta del Presidente del Consiglio non si è fatta attendere ed è arrivata via Facebook. Sul social network Conte ha infatti mostrato una lettera datata 16 luglio con una richiesta al Segretario Generale di Palazzo Chigi, Roberto Chieppa, di ridurre lo stipendio del 20 per cento. “Con la presente, manifesto – si legge – il mio intendimento di rinunciare al 20% dell’indennità a me spettante ai sensi della legge 9 novembre 1999, n. 418. Pertanto, chiedo di provvedere a porre in essere tutti gli adempimenti all’uopo necessari“. Insomma, la richiesta c’è. Quello al Circo Massimo era evidentemente un annuncio su riduzioni future.

“Ho annunciato la decurtazione del 20 per cento dello stipendio – ha scritto il capo del governo su Facebook –. Ovviamente nessuno me lo ha chiesto, ma mi sembrava giusto e opportuno farlo. Perché siamo noi i primi a dover dare il buon esempio. Abbiamo tagliato i vitalizi e taglieremo le pensioni d’oro: il concetto di equità è al centro della nostra politica, come anche l’interesse dei cittadini”.