Giustizia, Idv ad Alfano: “Italiani in piazza? Sì, per mandarvi a casa”

Pubblicato il 2 Aprile 2011 19:37 | Ultimo aggiornamento: 2 Aprile 2011 19:37

ROMA – ”Se mai la maggioranza dovesse riuscire ad approvare la riforma dell’ingiustizia, il popolo boccerà sonoramente questo disegno criminogeno con il referendum. Alfano e i suoi sodali non sono moralmente titolati a legiferare in materia di legalità perché fra le loro fila, nelle Camere e fra i banchi dell’esecutivo, siedono condannati per mafia, indagati per prostituzione minorile, per associazione segreta con finalità eversive e persone con a carico gravi accuse di contiguità con la camorra”.

E’ quanto ha affermato in una nota il portavoce dell’Italia dei Valori, Leoluca Orlando, che aggiunge: ”E’ chiaro che con questa riforma vogliono punire i magistrati, come ha minacciato di fare Berlusconi, ed eliminare la loro autonomia sancita dalla Costituzione”.

”Alfano stia sicuro che saranno i cittadini a scendere in piazza, ma lo faranno per mandare a casa lui e i suoi colleghi di questo indegno governo” conclude il portavoce dell’ Idv.