Giustizia, l’Anm: “Siamo meno soli grazie a Napolitano e Fini”

Pubblicato il 26 Novembre 2010 12:50 | Ultimo aggiornamento: 26 Novembre 2010 13:06

Il segretario dell'Anm, Giuseppe Cascini

”Tre anni fa, all’inizio di questa legislatura, si prospettavano riforme punitive per la magistratura. Ora possiamo registrare con soddisfazione che molte di quelle ipotesi sono tramontate e che la magistratura è meno sola nella difesa dei fondamentali valori di autonomia e indipendenza”. Lo dice il segretario dell’Anm Giuseppe Cascini, commentando i messaggi del capo dello Stato e del presidente della Camera al trentesimo congresso dell’Associazione nazionale magistrati.

Quelle riforme, dice ancora Cascini, erano ”devastanti per il funzionamento del sistema giudiziario” e ”noi ci siamo opposti con fermezza, serietà compostezza e utilizzando sempre gli strumenti della ragione e del dialogo”.

Oltretutto in questi anni ”abbiamo dimostrato nei fatti il nostro impegno per una riforma nell’interesse dei cittadini, la nostra disponibilità al dialogo e al confronto, la nostra capacità di guardare alle cose che non funzionano al nostro interno e a denunciarle con forza e nettezza”.

[gmap]