Giustizia/ Franceschini a “Radio anch’io”: “La riforma? Basta che non sia vendetta”

Pubblicato il 3 giugno 2009 10:55 | Ultimo aggiornamento: 3 giugno 2009 12:42

«Affronteremo tutti questi argomenti in Parlamento anche in tema di giustizia. Purchè non ci sia un intento vendicativo. Una cosa è far funzionare la giustizia, una cosa è vendicarsi dei magistrati. Il problema della giustizia in Italia non è come vengono trattati i potenti, che sanno difendersi da soli, ma come vengono trattati i cittadini, con processi che richiedono dieci anni, detenuti innocenti e costi enormi». Così il segretario del Pd, Dario Franceschini, ha risposto a ‘Radio anch’io’ a una domanda sulle affermazioni del ministro della Giustizia circa le prossime riforme da attuare dopo il voto europeo.