De Magistris: Governo leghista, da Napoli in moto l’indignazione

Pubblicato il 18 ottobre 2011 14:46 | Ultimo aggiornamento: 18 ottobre 2011 20:00
Luigi De Magistris

Luigi De Magistris (foto LaPresse)

NAPOLI, 18 OTT – ”Da Napoli deve partire una protesta forte di indignazione e mobilitazione, contro il Governo”. Così il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in Consiglio Comunale durante la seduta monotematica sul lavoro.

Il primo cittadino accusa il Governo centrale di avere una conformazione ‘leghista’ e di voler spostare investimenti solo al nord, come nel caso dell’Alenia. ”Ci vuole una battaglia perché  il Governo non investe nel Mezzogiorno e taglia i fondi – ha detto de Magistris – chiederemo al Governo ed al presidente Caldoro di darci ciò che ci spetta e già stanziato. Non chiediamo elemosina, ma rispetto di ciò che è già stato deciso”.