Governo, de Magistris: “Sono pronto a correre alle primarie”

Pubblicato il 12 agosto 2010 11:40 | Ultimo aggiornamento: 12 agosto 2010 21:44

”Tutti vorremmo un governo di fedeltà costituzionale in grado di intervenire su conflitto di interessi e legge elettorale per poi andare a votare, ma non mi sembra una ipotesi probabile”. Lo afferma l’eurodeputato dell’Idv, Luigi de Magistris, che in una intervista a Il Fatto Quotidiano invita il suo partito ”a prendere la guida del centrosinistra”. E si dice disposto a ”correre in prima persona” per le primarie.

”Il Pd continua a essere incerto sul da farsi, tentato dal terzo polo”, prosegue de Magistris, secondo cui spetta all’Idv ”lanciare subito una squadra che unisca la parte migliore del Pd, Vendola, la sinistra e i movimenti”.

Uno scenario, quello ipotizzato dall’ex magistrato, che lascia fuori Udc e Fli: ”Non mi sembra il caso di correre dietro a Bocchino, Cesa e Cuffaro”, osserva ricordando che ”Fini e Casini hanno sostenuto le peggiori leggi ad personam”.

Quanto alla leadership di questa alleanza, de Magistris dice di essere ”disponibile”. ”Credo però che la riflessione non spetti a me – puntualizza – ma al partito. Di Pietro deve scegliere se correre in prima persona per le primarie – conclude – o scegliere di puntare su di me. Comunque un esponente dell’Idv deve correre”.