Michela Brambilla: “Nessun gesto fascista, salutavo la folla”

Pubblicato il 17 Giugno 2009 15:50 | Ultimo aggiornamento: 17 Giugno 2009 16:19

«Sono allibita». Il Ministro del Turismo, Michela Vittoria Brambilla, a margine dell’incontro pubblico di oggi a Montecatini, commentando quanto pubblicato dal quotidiano Repubblica oggi, afferma:«Sono allibita. Ma davvero qualcuno in buona fede può pensare che un fermo immagine con la mano alzata (come ne esistono di Berlusconi e D’Alema, di Obama e di Fini, di Bertinotti e Cossiga) possa farmi passare per “un ministro che fa il saluto romano“, oltretutto in una cerimonia ufficiale ripresa da tv e fotografi? E perchè mai avrei dovuto esibirmi pubblicamente in un gesto tanto condannabile quanto ingiustificato, appena nominata ministro, senza che mai, dico mai, in passato vi siano tracce di miei atteggiamenti, anche velati, in questo senso? Ovviamente, l’unica risposta è quella semplice e che mi sembrava logica e vera per tutti e cioè che la foto mi ritrae mentre saluto la folla».

«Non mi  è passato nemmeno per la mente che qualcuno potesse equivocare il mio gesto. A chi insiste nel sospetto, ove non fosse in mala fede (come credo siano quelli che hanno sollevato il caso), rivolgo comunque un mio rispettoso e definitivo chiarimento: mai fatto né pensato di fare alcun gesto apologetico del regime fascista verso cui non ho mai mostrato indulgenza e men che meno simpatia».