Governo, nel Cdm un pacchetto per 4 mesi… a gennaio si sciolgono le Camere?

Pubblicato il 5 settembre 2012 12:06 | Ultimo aggiornamento: 5 settembre 2012 12:09

Mario Monti

ROMA – Un programma con misure nuove e attuative. Decine e decine di provvedimenti per un vero e proprio piano di fine legislatura per sbloccare misure attese come i certificati verdi unici, la semplificazione delle agenzie fiscali, le quote rosa nella pubblica amministrazione, l’attuazione della direttiva pagamenti. Il Sole 24 Ore anticipa i contenuti del Consiglio dei ministri che si riunirà oggi pomeriggio, 5 settembre, alle 15.45.  Ma c’è un punto che desta qualche “sospetto”. Sempre come riportato dal sole 24 Ore il piano che Monti porterà in Consiglio prevede misure articolate nei prossimi quattro mesi. Perché solo quattro, se è vero che la legislatura scade tra sette? Ci si prepara forse allo scioglimento delle Camere a gennaio e al voto anticipato a inizio marzo?

 Ad ogni modo il Consiglio di oggi appare come decisivo per sciogliere nodi spinosi come la delicata questione Ilva, con la riunione straordinaria tra i ministri Corrado Passera e Corrado Clini. Altra questione da sbrogliare è il decreto Sanità di Renato Balduzzi, “mezzo bocciato” la scorsa settimana, e ora di nuovo sul tavolo.
Ci si prepara così dunque all’autunno bollente. “L’autunno è già caldo. Direi bollente”. Il presidente di Confindustria Giorgio Squinzi parla della situazione economica prima dell’incontro con il premier Mario Monti. “Sui giornali – ha detto – finiscono solo i più importanti ma ci sono migliaia di casi di aziende piccole e medie che stanno soffrendo mediaticamennte in silenzio e che sono la cosa che ci preoccupa di più”.