Governo, Mussolini risponde a Mogherini: “Le puerpere votino via web”

Pubblicato il 13 Dicembre 2010 15:39 | Ultimo aggiornamento: 13 Dicembre 2010 15:51

Alessandra Mussolini

Alessandra Mussolini dice ”no” alla proposta di Federica Mogherini (Pd) che tre donne del Pdl rinuncino a votare domani la fiducia per compensare le tre puerpere di Pd e Fli costrette a disertare l’aula. E lancia in alternativa la proposta che le donne incinte possano votare via web.

”La proposta di Mogherini – osserva al telefono Mussolini – sarebbe una ulteriore rinuncia. Le donne quando conducono le loro battaglie non devono rinunciare ai propri diritti, anzi, ma devono ottenere tutte quello che spetta loro. Per questo non condivido questa proposta”.

”Ma come – esclama Mussolini – facciamo le teleconferenze mondiali in cui si decidono le sorti dell’umanità e non siamo in grado di far votare via web Federica Mogherini? Basta una telecamerina, un collegamento internet, e al momento della chiama il presidente chiede alla parlamentare come vuole votare”.

Sulla questione di regolamento che, al momento non prevede il televoto, Mussolini risponde: ”Allora bisogna aggiornare il regolamento; non è impossibile che per un regolamento antistorico e burocratico un parlamentare non possa esercitare il diritto di voto. Siamo nel 2010 o nel Medioevo?”. ”Noi ora faremo una battaglia – conclude Mussolini – però Fini doveva essere lui a prendere l’iniziativa e a cambiare il regolamento”.

[gmap]