Governo, letto a tre piazze? Lo chiamano di responsabilità…con Berlusconi, Renzi e…

di Mario Tafuri
Pubblicato il 28 aprile 2018 13:38 | Ultimo aggiornamento: 28 aprile 2018 13:38
Salvini Berlusconi Trieste

Governo, letto a tre piazze? Nella foto postata su Facebook da Licia Ronzulli e scattata in un bar di Trieste, Berlusconi e Salvini

Governo a tre? Avanza il governo di responsabilità, scandisce Marco Conti sul Messaggero di Roma:

“Salvo colpi di scena, l’intesa tra M5S e Pd per un governo politico è destinata ad infrangersi sul muro dei reciproci veti. L’esigenza – sollecitata più volte dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella – di dotare il Paese di un governo in un momento di gravi crisi internazionali e soprattutto in vista del consiglio europeo di fine giugno, non sembra trovare adeguata sensibilità. Qualora dovesse fallire anche il tentativo M5S-Pd, il Quirinale potrebbe avviare un ultimo e decisivo giro di consultazioni con i partiti per un richiamo al senso di responsabilità. La strada del governo istituzionale o di tutti, resta in salita, viste le dichiarazioni di tutti i leader, ma è l’unica da battere per accompagnare senza traumi il Paese al voto”.
Per questo fine settimana, tutta l’attenzione è concentrata sulla Regione Friuli-Venezia Giulia, dove la coalizione di Centrodestra dovrebbe stravincere le elezioni. Il trionfo sembra matematico ma la domanda è un’altra: quanti voti prenderanno rispettivamente i tre partiti della coalizione, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia. Dal risultato dipenderà il tasso di accelerazione dell’Opa di Salvini sulla destra e, in prospettiva più immediata, la posizione che Salvini terrà sulla struttura del nuovo governo.
Le ultime da Trieste riferiscono che, “dopo aver chiuso la campagna elettorale separatamente e fatto a gara a evitarsi, Silvio Berlusconi Matteo Salvini si sono incontrati all’Harry’s Bar, in piazza dell’Unità d’Italia a Trieste, in tarda serata. Abbracci, risate e un breve colloquio per i leader di FI e della Lega. “Il centrodestra è unito, nessuno lo dividerà”, sono state le parole di Berlusconi, seduto al tavolo con tutta la delegazione parlamentare azzurra che lo ha accompagnato nella giornata elettorale a Trieste.
Con Salvini anche il candidato del centrodestra alle Regionali Massimiliano Fedriga. La foto della stretta di mano di Fedriga con Berlusconi è emblematica dell’imminente ricambio generazionale. Fedriga sorride imbarazzato, come un giovane portato al cospetto del vecchio lord, consapevole che costui ha le ore contate e che solo la buona tattica consiglia di non buttar fuori a pedate.
Berlusconi era esaltato: “Vinceremo in Friuli Venezia Giulia e andremo al governo”.
Ma se Casaleggio e Di Maio non ce lo vogliono, E Grillo fa da sponda, con chi Berlusconi andrà al governo?
Per il momento si sa solo che Matteo Renzi, segretario del Pd, a fare da stampella a un governo di Di Maio o di Fico non ci pensa nemmeno: “Un governo Pd-M5S sarebbe una gigantesca presa in giro agli elettori”.
E allora?

Privacy Preference Center

Necessari

installato da wordpress di default, non vengono utilizzati in alcun modo

wordpress

Advertising

Analytics

Utilizzati per stimare il traffico del sito

_ga,_gat,_gid,WT

Other