Green Pass, Draghi firma il Dpcm: dal 1° luglio valido per spostarsi in tutta Ue, per accedere ad eventi ed Rsa

di redazione Blitz
Pubblicato il 17 Giugno 2021 - 17:53| Aggiornato il 18 Giugno 2021 OLTRE 6 MESI FA
Green Pass, Draghi firma il Dpcm: dal 1° luglio valido per spostarsi in tutta Ue, per accedere ad eventi ed Rsa

Green Pass, Draghi firma il Dpcm: dal 1° luglio valido per spostarsi in tutta Ue, per accedere ad eventi ed Rsa (Foto Ansa)

Green Pass, via libera dal primo luglio in tutta l’Unione europea: Mario Draghi ha firmato il Dpcm. Il presidente del Consiglio ha firmato il decreto che definisce le modalità di rilascio delle Certificazioni verdi digitali Covid-19 che faciliteranno la partecipazione ad eventi pubblici, l’accesso alle strutture sanitarie assistenziali (RSA) e gli spostamenti sul territorio nazionale.

Con la firma del Dpcm – informa una nota – si realizzano le condizioni per l’operatività del Regolamento Ue sul “Green Pass”, che a partire dal prossimo 1° luglio garantirà la piena interoperabilità delle certificazioni digitali di tutti i Paesi dell’Unione. 

Green Pass anche in farmacia con la tessera sanitaria

Sarà possibile ottenere una delle certificazioni verdi Covid 19 o Green Pass anche in farmacia. In alternativa alla versione digitale, sottolinea Palazzo Chigi, i documenti potranno essere richiesti al proprio medico di base, al pediatra o in farmacia, utilizzando la propria tessera sanitaria.

Green Pass: da oggi notifiche certificazione via sms o mail

“A partire da oggi i cittadini potranno iniziare a ricevere le notifiche via email o sms con l’avviso che la certificazione è disponibile e un codice per scaricarla su pc, tablet o smartphone. L’invio dei messaggi e lo sblocco delle attivazioni proseguirà per tutto il mese di giugno e sarà pienamente operativo dal 28 giugno, in tempo per l’attivazione del pass europeo prevista per il 1° luglio”. Lo specifica il Ministero della Salute in una nota.

Il Green Pass, aggiunge il Ministero, “contiene un QR Code che ne verifica autenticità e validità, a tutela dei dati personali andrà mostrato soltanto al personale preposto per legge ai controlli”. 

“La Certificazione verde Covid-19 è un documento gratuito, in formato digitale e stampabile, che facilita nel nostro Paese la partecipazione ad eventi pubblici (come fiere, concerti, gare sportive, feste in occasione di cerimonie religiose o civili), l’accesso alle residenze sanitarie assistenziali e lo spostamento in entrata e in uscita da territori eventualmente classificati in zona rossa o zona arancione“, spiega il Ministero della Salute.

Green Pass: le condizioni per averlo

La certificazione attesta una delle seguenti condizioni: “La vaccinazione contro il Covid-19, l’esito negativo di un tampone antigenico o molecolare effettuato nelle ultime 48 ore o la guarigione dall’infezione”.

La Certificazione si potrà visualizzare, scaricare e stampare su diversi canali digitali: sul sito dedicato www.dgc.gov.it, sul sito del Fascicolo Sanitario Elettronico Regionale  www.fascicolosanitario.gov.it/fascicoli-regionali, sulla App Immuni e “presto sull’App IO”, osserva la nota.

“In caso di difficoltà o indisponibilità nell’uso di strumenti digitali – viene specificato – saranno coinvolti medici di medicina generale, pediatri di libera scelta e farmacisti che hanno accesso al sistema Tessera Sanitaria. Dal 1° luglio la Certificazione verde Covid-19 sarà valida come ‘Eu digital COVID certificate’ e renderà più semplice viaggiare da e per tutti i Paesi dell’Unione europea e dell’area Schengen. Per tutte le informazioni è disponibile il sito www.dgc.gov.it e il Numero Verde della App Immuni 800.91.24.91, attivo tutti i giorni dalle ore 8 alle ore 20″.