Grilli: "Governo? Non siamo colonizzatori venuti dal nord"

Pubblicato il 21 Febbraio 2012 22:56 | Ultimo aggiornamento: 22 Febbraio 2012 0:00

ROMA, 21 FEB – Il governo ''non si sente fatto di colonizzatori venuti dal nord''. Lo afferma il viceministro dell'Economia, Vittorio Grilli, nel corso della trasmissione Matrix. Grilli, rispondendo alle critiche sulla natura tecnica dell'esecutivo ha replicato come ''il governo non fa nulla che il Parlamento non approvi e per questo il Parlamento serve eccome''.

Il vice ministro, a chi gli rammentava le responsabilita' delle banche nella crisi greca e l'appartenenza del premier Mario Monti e del primo ministro greco Papademos a quel mondo ha replicato: ''Il nostro presidente del Consiglio non aveva negli scorsi anni, quando c'e' stata una leggerezza da parte del sistema bancario internazionale nei prestiti, assolutamente un ruolo''. Grilli ha quindi ricordato come la Grecia ha vissuto ''un momento di euforia collettiva dopo l'entrata nell'Euro per la quale aveva barato i conti facendo degli errori che ora sono costati carissimi''.