Grillo ancora vs Letta: “No lezioni da un mantenuto della politica”

Pubblicato il 10 Maggio 2013 16:55 | Ultimo aggiornamento: 10 Maggio 2013 16:56
Grillo ancora vs Letta: "No lezioni da un mantenuto della politica"

Beppe Grillo (Foto Lapresse)

ROMA – ”Un mantenuto dalla politica dal 1996, Enrico Letta, ci fa lezioni di morale. Non le accettiamo da una persona che si tiene stretta i 46 milioni di euro di rimborsi elettorali del pdmenoelle. Piglia e porta a casa capitan Findus”. Non si ferma il botta e risposta a distanza tra Beppe Grillo e il presidente del Consiglio. 

Lo scontro era iniziato quando, venerdì mattina, il leader del Movimento 5 Stelle aveva accusato il governo Letta di colpo di Stato: ”C’è stato un golpe, un colpo di Stato. Ci hanno messo in un angolo, si sono riuniti in quattro in una notte a fare verifiche: questa è la continuazione dell’agenda Monti”. ”Letta per 20 anni ha fatto il nipote di suo zio. Come lo devo vedere uno che di professione fa il nipote? E’ un paradosso, uno degli equivoci della politica per portare avanti la solita gente”.

Poco dopo la replica di Letta, che aveva bollato come “inaccettabili” le parole di Grillo. E poi aveva ribattuto sulla sua parentela:  ”E’ da 46 anni che faccio il nipote. Grillo la butta sull’insulto personale perché non ha molti argomenti: lui insulta, io voglio occuparmi di problemi del Paese” e mentre “il governo taglia lo stipendio dei ministri lui fatica a imporre tagli alla diaria”.