Grillo: "Da 'foto Vasto' a 'foto di gruppo', tutti contro noi

Pubblicato il 1 Luglio 2012 14:36 | Ultimo aggiornamento: 1 Luglio 2012 15:33

ROMA, 1 LUG – ''Dalla foto di Vasto alla foto di gruppo'': tutti insieme ''per battere il Movimento 5 Stelle''. E' quanto sostiene Beppe Grillo sul suo blog, a proposito del quadro delle alleanze che sta emergendo sulla scena politica. ''Bersani guarda per il futuro a un partito esteso, progressista e neocentrista. In sostanza, lui e Casini insieme. Non disdegna pero' un allargamento con la sinistra radicale (?) di Vendola che a sua volta vuole aggregare Antonio Di Pietro per 'costruire un centrosinistra che sia una coalizione plurale e aperta. Non e' impedito il dibattito con i moderati' – riassume il fondatore del M5S – Casini potrebbe recuperare Fini e Rutelli e magari anche Alfano del pdl di cui e' stato alleato per decenni. Una grande coalizione moderatacentristaprogressistaradicale giustizialista per salvare l'Italia. Un partito unico e plurale con dentro tutti per battere il MoVimento 5 Stelle''. Grillo torna poi sulla vicenda della Margherita in un post titolato 'Lusi e la maschera di ferro'. ''La Lega – osserva il comico – e' stata termovalorizzata in pochi giorni per le mance ai figli di Bossi. La Margherita in pdmenoelle, ultimo baluardo della partitocrazia, rimane candida come una vergine a discutere di strategie elettorali con Azzurro Caltagirone mentre tu marcisci in galera. Forse ti verra' il dubbio che il voto per l'arresto sia stato un modo per toglierti dalla circolazione''.

''Lusi, forse non mi leggerai, ma ti dichiaro tutta la mia simpatia perche' sei un agnello sacrificale – conclude Grillo – E', infatti, del tutto inverosimile che un tesoriere di un partito possa disporre di decine o centinaia di milioni senza che i vertici ne siano a conoscenza. La mia e' una deduzione, non un'accusa provata, ma anche in base a questa sola deduzione in un altro Paese i referenti della Margherita si sarebbero dimessi seduta stante. Lusi, non mollare''.